Pagina 64
 
Tener dietro a tutti questi cambiamenti non è cosa agevole, ma è proprio qui che il solito consigliere Carreri Enrico si fa su le maniche e presenta con cipiglio il suo piano, che consiste nell’acquistare e distribuire, sempre da parte del Comune (“se no che Comune è?”) gra-tui-ta-men-te (e scandisce apposta la parola per far più irritare i colleghi, se c’è maniera) i libri di testo e i quaderni a tutti gli alunni indistintamente. E prima che salti su qualcuno, si alza dalla seggiola e con larghi gesti delle braccia fa una specie di prolusione, una di quelle scene madri che è il suo pane quotidiano.