Pagina 45
 
Celestino non ne può più. Ma come, lui ci mette l’anima per dirozzare un po’ questi contadinotti, e loro – QUEI DA SCHIVNOJA – se la ridono o, per bene che vada, se ne fregano altamente. Lo dice al Comune, perché lui a fine anno, con la sua bella calligrafia che pare a stampa, la relazione la fa sempre e puntualmente la fa arrivare sul tavolo del sindaco; mica come l’Isabella, che non solo non compila bene i suoi registri, ma la relazione – quando la fa perché costretta, diciamo la verità – è una misera paginetta che non dice niente di niente, se non che da aprile è una vergogna: “Come si apre l’aria” scrive, “ tu non li vedi più, e dopo hanno la pretesa di superare l’esame!”.