Pagina 51
Quanto al centro abitato, il panorama cambia, anche se non
radicalmente. Per cominciare indichiamo al nostro immaginario
visitatore che cosa permane dell’800 dal punto di vista degli
edifici. L’edificio porticato accanto al campanile dove ha sede
l’agenzia bancaria e qualche tratto – forse per i soli muri
portanti e per le stanze ai piani inferiori – degli altri edifici
porticati che giungono fino al Municipio. Poco, anche in questo
caso, ma mentre per le campagne tutto ciò che si trovava al di
fuori della corte-madre (e talvolta anche quella) è letteralmente
scomparso, per il centro l’impianto sette-ottocentesco ha
lasciato cospicue tracce. In sintesi, lo sviluppo abitativo del
centro avviene, almeno a partire dal ‘500, sulle sponde del
Fossegone e quindi seguendo le sue sinuosità (via Contotta, via
Lenin, via Roma, via Roncada, via Arrigona).