Inserto

 

Quando c’è la guerra, a due cose bisogna pensare prima di tutto: in primo luogo alle scarpe, in secondo luogo alla roba da mangiare; e non viceversa come ritiene il volgo:
perché chi ha scarpe può andare in giro a cercare da mangiare, mentre non vale l’inverso.
Primo Levi

 

Passatelli


Ingredienti:

200 gr di pane grattugiato,
150 gr di parmigiano grattugiato,
20 gr di burro, due uova intere,
profumo di noce moscata,
sale a discrezione.

Esecuzione:

Fare un impasto di media consistenza e farlo passare per lo schiacciapatate a fori grandi;
fare scendere direttamente i vermicelli che si formano nel brodo bollente di gallina o di manzo.
Servire con abbondante formaggio grattugiato.
 

Strudel di mele


Ingredienti:

Per la pasta: 250 gr di farina, un uovo, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale, una noce di burro, un cucchiaino di olio d’oliva, latte per impastare.
Ripieno: 600 gr di mele, un etto di uvetta, tre cucchiaini di cannella, due gherigli di noci tritate, due cucchiai di pane grattugiato rosolato nel burro, 60 gr di burro a fiocchetti.

Esecuzione:

Fare la sfoglia sottile e stenderla su un canovaccio infarinato, stendervi sopra le mele sbucciate e affettate sottili e sopra stendere il ripieno di uvetta, cannella, noci e pane tutto ben miscelato.
Infiocchettare col burro, ripiegare il tutto servendosi del canovaccio e riporre la sfoglia in una teglia unta di burro; spennellare con un po’ di burro fuso e mettere al forno a 160 gradi fino a quando è bello rosato.

 

Torta di tagliatelle


Ingredienti:

Quattro etti di zucchero, quattro etti di mandorle, due etti di burro, quattro etti di tagliatelle sottili.

Esecuzione:

La sfoglia si fa con farina, tuorli + una chiara. Si sbucciano le mandorle e si asciugano leggermente nel forno, poi si tagliano un po’ grossolanamente. Si dividono in 3 parti lo zucchero assieme alle mandorle. Si comincia con uno strato di tagliatelle che deve risultare non compatto ma soffice; poi uno strato di zucchero e mandorle e da ultimo uno strato di fiocchetti di burro (40 gr circa).

Si ripete l’operazione altre due volte aumentando solo via via il burro. Infatti, durante la cottura, il burro cola per cui nello strato superiore deve essere più abbondante. Queste accortezze fanno il risultato eccezionale.
Si mette in forno i primi 20 minuti a 150 gradi poi altri 20 minuti a 175 gradi e infine ancora 20 minuti a 200° per dorare il dolce.

 

Casacci


Ingredienti:

500 gr di spinaci, 100 gr di funghi prataioli, 100 gr di spalla di maiale, 100 gr di parmigiano reggiano, due uova e un tuorlo per la pasta, 150 gr di burro, una cipolla, una carota, una costa di sedano, prezzemolo, aglio, sale e pepe.

Esecuzione:
I casacci sono tortelloni con due ripieni.

1° ripieno: triturare cipolla, sedano, carota e gli spinaci lavati e non cotti; rosolare il tutto in padella con burro, sale e pepe. Fuori dal fuoco aggiungere il parmigiano reggiano e il tuorlo d’uovo e passare il tutto al setaccio.

2° ripieno: lavare velocemente i funghi, sminuzzarli e cuocerli con burro, prezzemolo e aglio.
Dopo 10 minuti aggiungere la spalla di maiale sminuzzata e cuocere per 1 ora a fuoco lentissimo. Se necessario aggiungere brodo di dado. A cottura ultimata passare al setaccio.
Preparare i tortelloni, metà con un impasto e metà con l’altro. Cuocerli in acqua bollente salata e servirli con burro, salvia e parmigiano.