Febbraio


Avete presente quante vite può avere un arrosto?
Basta un profumo a cambiarne la sorte.
Gualtiero Marchesi



Filetto di maiale arrosto

Ingredienti:

1,5 Kg di filetto di maiale, una cipolla media, quattro cucchiai di olio, due chiodi di garofano, sale e pepe, due foglie di alloro.

Esecuzione:

Rosolare il filetto in una pentola un po’ alta con olio e cipolla tagliata in quattro parti, sale, pepe, chiodi di garofano e alloro. Quando la cipolla è cotta toglierla e aggiungere due mestoli di brodo di dado. Cuocere a fuoco basso per almeno due ore, controllando che non asciughi troppo. Una volta raffreddato completamente, toglierlo dal sugo ed affettarlo. Passare il sugo rimasto e metterlo in tavola caldo, ma separatamente.

Questo arrosto si può servire anche con la salsa tonnata, preparata frullando un etto di tonno sgocciolato, un etto di yogurt greco, due filetti di acciuga, due cucchiai di capperi, due di maionese, sale a discrezione.

 

Salsa sciosciò

Ingredienti:

250 gr di prosciutto cotto, 100 gr di burro, 70 gr di parmigiano, 250 gr di panna da cucina, due foglie di basilico, un pizzico di peperoncino piccante, un pomodoro maturo, sale a discrezione.

Esecuzione:

Mettere tutti gli ingredienti nel mixer e tritare molto finemente. Versare il composto in un tegame sul fuoco e cuocere per qualche minuto molto lentamente; aggiungere la pasta o il riso cotti al dente e mescolare bene.