Gennaio
 
Piazza Matteotti anni ’56-’57.

A sinistra il portico con l’insegna circolare -Vespa Piaggio- del meccanico “Salvestar” (Roberto Paolini). Di fronte la chiesa e in fondo il “Castello” riguardo il quale era stato creato il detto “al Castel” in fiamme a causa dell’umore dei molti che vi abitavano. Tra i vari “inquilini” la casa abitata all’epoca da Milziade Grandi “Mesiede”, la bottega di “Rumano Masola” detto conte: barbiere, barzellettiere, venditore di bombole a gas. All’estrema destra il municipio vecchio.